Nettuno: Natura

I ruderi di Torre Astura 
Il luogo era ben noto sin dall'epoca romana: restano infatti i ruderi di ville di età repubblicana e di un grande acquedotto che portava acqua potabile prelevandola dall'entroterra. Da qui provengono le colonne che adornano Palazzo Braschi a Roma. 
La villa a ridosso della fortezza è stata attribuita a Cicerone. 
Attorno alla torre affiorano ben conservate le peschiere romane, di forma rettangolare con pareti divisorie interne. 
In epoca romana era stato costruito un porto artificiale, che rese la zona un importante punto di approdo nel Tirreno. 
L'area offre 12 chilometri di costa incontaminata, ricca di bellezze naturali e di testimonianze archeologiche. Lunghe spiagge, acqua cristallina, una duna costiera ben conservata, una fitta macchia e la pineta nella zona della torre. 
Le visite a Torre Astura sono purtroppo limitate ad alcuni periodi dell'anno a causa dell'attività del poligono militare.